www.nuovascintillla.com

Switch to desktop

Successo di “Romantic Metamorphosis”

CAVARZERE. Palazzo Danielato-Piasenti

Una bella rassegna delle opere originali e sorprendenti di Laura Palumbo

romantic-methamorphosisUn pubblico delle migliori occasioni è stato attirato sabato 22 aprile alla inaugurazione pomeridiana della mostra “Romantic Metamorphosis” nelle sale di esposizione di Palazzo Danielato Piasenti di Cavarzere. Una rassegna di arte e design di Laura Palumbo, che ha suscitato molta curiosità e interesse per le sue originali opere le quali evidenziano subito l’innata versatilità di un’artista dalle capacità, dagli aspetti molteplici e multiformi nel loro evolversi e realizzarsi. Un progetto ideato e nato, come scrive l’autrice nel suo catalogo “dall’esigenza di porre un freno a questa realtà con lo scopo di rallentare e soffermarci a osservare ciò che ci circonda con occhio attento e diverso”. Un invito, insomma, a riflettere perché “solo con gli occhi nel cuore ci renderemo conto della vera essenza delle cose”. Di professione “interior – designer”, come si definisce, la giovane Laura Palumbo, originaria di Cavarzere (dove il nonno è stato direttore didattico della scuola “Dante Alighieri”), si è diplomata al liceo artistico e laureata successivamente in pittura presso l’accademia delle Belle Arti di Venezia.

E nel suo precorso artistico, iniziato nel 2015, dimostra come nella realizzazaione di quadri e di oggetti vari, anche di uso comune, possano far rivivere le cose e i materiali più vari, vecchi e inutilizzati, in vere opere d’arte, con assembramento, incollatura e verniciatura. Riuscendo in tal modo a raggiungere il suo obiettivo, che “non è quello di prolungarne la vita, avvalendosi del loro utilizzo originario, bensì modificarne, attualizzarne ed esaltarne le qualità estetiche”. Come nei quadri: “Illusione dell’Io”, “Bosco interiore”; e nell’oggettistica, come “Lampada Ada” (che richiama il nome dell’amata madre), “Lampada Gothica” e “Lampada Ersilia”. Ma Laura Palumbo, nelle cui vene scorre anche la musicalità della vita, è pure una conosciuta cantante che si esibisce, da ben tredici anni, con la band “freeway”; noto gruppo rock che suona le più famose sigle dei cartoni animati. Una personalità poliedrica, dunque, quella della “nostra” Laura (Che ho avuto il piacere di conoscere personalmente). Con un animo anche poetico, come dimostrano, tra l’altro, le sue sensibili e stimolanti espressioni tangibili nel presentare anche il riuscito catalogo della sua mostra. Sottolineando come “ci adattiamo al mondo e cambiamo con lui, seppur mantenendo nel profondo la nostra vera essenza”. Una mostra che merita di essere visitata prima del 2 maggio, giorno della chiusura; aperta nei giorni feriali dalle ore 16.30 alle ore 19.30 e nei giorni festivi dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30.

Rolando Ferrarese

nuovascintilla editrice

Top Desktop version