Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

chierichetti Testata-NS testina-sito
Settimanale di informazione della diocesi di Chioggia, redazione: Rione Duomo 735 - tel 0415500562 nuovascintilla@gmail.com
Menu

La Clodiense vince

CALCIO. Eccellenza

Piovese-ClodienseLa Clodiense passa al “Vallini” di Piove di Sacco con una sassata al volo di Raffaele Cacurio nella ripresa, ma non arrivano buone notizie da Villafranca, dove la squadra di casa, va addirittura in vantaggio per due volte salvo poi farsi sommergere dall’Ambrosiana che, dunque, ad una giornata dal termine, rimane al primo posto con due punti di vantaggio sui granata. Servirebbe un miracolo proprio della Piovese, domenica prossima, in terra veronese ma, appunto, sarebbe un vero e proprio miracolo. Nel frattempo la Clodiense è certa di passare direttamente ai play off nazionali, saltando la fase regionale, visto che il Pozzonovo non può colmare il gap di punti previsto dal regolamento. A Piove di Sacco c’è quasi più attenzione su quanto accade a Villafranca che sulla partita che comunque è tutt’altro che scontata visto che la squadra di Perrone non è affatto in vena di fare sconti. Con le punte contate mister De Mozzi, che non può contare su Rivi (per lui stagione finita a causa di un problema muscolare) e con Zambon a mezzo servizio, decide di puntare su Boscolo Zemelo. Sulla corsia di sinistra spazio a Boscolo Gioachina per avere maggior spinta sulla fascia, mentre in mezzo Conti gioca leggermente arretrato e Abrefah e Malagò hanno il compito di servire il tridente d’attacco.

Perrone risponde piazzando Benucci dietro le punte. La cronaca si apre con una palla velenosa filtrante di Abrefah (14’) che nessuno però raccoglie e con una percussione di D’Incà (17’) che vince due rimpalli, salta anche il portiere e poi cade a terra: simulazione evidente e giallo meritato. La prima vera occasione per i granata di passare arriva al 25’: lungo lancio dalle retrovie, la palla scavalca Boscolo Zemelo ed i difensori di casa e piomba sui piedi di Cacurio che però fa fare un figurone a Luca Boscolo. Al 39’ sfiora il gol anche la Piovese: Favorido da sinistra pesca Nardo che da ottima posizione calcia alto. Poco prima dell’intervallo (45’) l’occasione più nitida per la Clodiense: D’Incà calcia a botta sicura ma Canton libera sulla linea di porta.

Nella ripresa De Mozzi si gioca la carta Zambon, che entra al posto di Boscolo Zemelo e all’8’ arriva subito una buona occasione per l’attaccante friulano, anticipato da Luca Boscolo su traversone di Abrefah. Un tiro ravvicinato di Cacurio (10’) esalta le doti dell’ex Luca Boscolo che si allunga e devia. Ma dopo una bordata di Zambon (14’) alta di poco, la Clodiense finalmente passa al 18’: respinta corta di un difensore e gran tiro al volo di Cacurio che indovina l’angolino. Brivido per i granata al 26’ quando su una uscita non proprio perfetta di Tebaldi, Degan incorna in porta ma Abcha salva di testa sulla linea. La Clodiense ci prova ancora nel finale con Malagò (32’) e con una girata di Abrefah (42’) ma il risultato non cambia più.

Daniele Zennaro

(foto tratta dachioggianews24.it)