Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

SUMMER Testata-NS testina-sito
Settimanale di informazione della diocesi di Chioggia, redazione: Rione Duomo 735 - tel 0415500562 nuovascintilla@gmail.com
Menu

Inaugurata a Taglio di Po

La nuova piazza IV novembre

inaugurazione piazza IV novembreC’era tanta gente, nella mattinata del 25 aprile, all’inaugurazione della ristrutturata piazza IV Novembre, trasformata in un vero salottino nel centro urbano di Taglio di Po, per una spesa di circa € 300.000 (100.000 da contributo della Regione Veneto e il resto dal bilancio comunale). Oltre alle autorità cittadine, civili, militari e religiose erano presenti anche la progettista arch. Tania Crepaldi di Porto Viro, la responsabile dell’area tecnica del Comune di Taglio di Po arch. Paola Dian con l’ing. Alessio Mantovani, il titolare dell’impresa Euroscavi di Badia Polesine che ha realizzato l’opera geom. Stefano Guiducci con l’ing. Mirco Stella che ha seguito i lavori, l’onorevole Diego Crivellari, il consigliere regionale Graziano Azzalin, il presidente del Consvipo Angelo Zanellato e la banda musicale “G. Verdi” di Taglio di Po diretta dal maestro Mario Marafante. “Con immenso piacere vedo la piazza gremita prevalentemente di tagliolesi - ha detto l’assessore all’urbanistica arch. Davide Marangoni - per partecipare alla festa di presentazione della nuova piazza, primo stralcio di un progetto che prevede la ristrutturazione anche di piazza Venezia.

Per ora i lavori hanno interessato soltanto questa parte che comprende il Monumento ai Caduti e il Palazzo Municipale, con l’aiuola-porta d’ingresso dove è stato piantumato un albero a tre fusti con piante fiorite perenni. Non è stato un progetto semplice, ma complesso, con il quale abbiamo voluto privilegiare il pedone. Ottimo è stato il lavoro dell’impresa Euroscavi e di tutti coloro che vi hanno preso parte per diversi ambiti tecnologici. Un doveroso grazie all’arch. Dian, all’ing. Mantovani e all’ing. Stella per l’impegno e la professionalità dimostrata nella gestione e conclusione dell’opera”. Il sindaco Siviero ha poi ringraziato Polesine Acque e il Consiglio di bacino, Carlo Belluco per le piante messe a dimora e altri, tra cui l’assessore Doriano Moschini per la preparazione della piazza. Il parroco, padre Maurizio Vanti, ha quindi benedetto la piazza con l’auspicio “che sia veramente un luogo sereno d’incontro e di aggregazione per la comunità tagliolese”. Dopo il taglio del nastro effettuato da Luigi Schibola, 94 anni, con a fianco l’assessore Marangoni, è seguito un buffet, offerto totalmente dal sindaco e dagli assessori, per tutti i presenti.  (Giannino Dian)


Nella foto: il taglio del nastro effettuato dal 94enne Luigi Schibola con a fianco l’assessore all’urbanistica Davide Marangoni e il sindaco Francesco Siviero.