Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

chierichetti Testata-NS testina-sito
Settimanale di informazione della diocesi di Chioggia, redazione: Rione Duomo 735 - tel 0415500562 nuovascintilla@gmail.com
Menu

Prima giornata di spiaggia

Dalla Domenica delle Palme a Rosolina mare

rosolina mare 5Una domenica delle palme che ha regalato una splendida giornata di sole e molta gente ha deciso di trascorrerla al mare. Rosolina Mare ha visto molti pendolari, turisti e affezionati, arrivati in macchina o in moto e si sono goduti aria buona passeggiando lungo il bagnasciuga. Qualcuno si è già messo in costume approfittando del sole e dell’aria calda per iniziare a prendere la tintarella. “Siamo contenti che ci sia questa bella giornata – spiega Ciro Patrian del bagno “Perla” – la stagione inizia dal giorno di pasquetta. Poi lunedì 24 ci sarà la “Notte di fuoco” con i fuochi d’artificio in riva al mare e da lì prenderà il via ufficialmente la stagione balneare. Incrociamo le dita affinché tutto vada bene e che ci sia sempre il sole, soprattutto nei fine settimana”. Molta gente è arrivata dalle cittadine del Delta e da Rovigo. Fidanzati che si fanno il selfie con il mare sullo sfondo e famiglie che giocano con il cane nell’acqua. Un gruppo di amici da tanti anni si ritrovano al bagno “Perla”.

Sono Aurelio ed Emanuela di Adria; Mattia di Loreo e Emanuela di Cittadella; Andrea di Cavarzere e Lorenzo di Cittadella. “Veniamo al mare da marzo a giocare a beach tennis – racconta Emanuela di Adria – finalmente c’è un bel sole ed è arrivato anche il caldo e abbiamo deciso di prendere la tintarella”. Il bar è aperto, c’è chi mangia un gelato, chi prende un caffè o una bibita. Un gruppo di amici è seduto rilassato in una panchina sono Dyallo del Senegal, Valentina e Laura di Cavarzere, Giulio, Schaima, Matteo e Nicola di Adria. Tra loro anche i due dj che spesso suoneranno durante le feste estive, El bandido (Giulio) e Hulio Ramon (Nicola). Bar e ristoranti aperti così come molti negozi. Mara Sambo di Porto Viro lavora in un bazar a piazzale Europa da 30 anni. Vende articoli da spiaggia, souvenir, giocattoli, occhiali da sole e bigiotteria. “Iniziamo a lavorare a marzo e chiudiamo a settembre, dalle 8 alle 24 senza mai fermarci. Quest’anno mi aspetto che ci siano meno “vu cumprà” in spiaggia – dice – perché noi paghiamo le tasse e loro no. Non ho visto molti cambiamenti in 30 anni, anzi, siamo costretti a lavorare sotto prezzo perché i “vu cumprà” regalano la merce”.  Tanta gente ha fatto una passeggiata anche lungo il marciapiede che costeggia la spiaggia; tra la folla anche l’assessore del Comune di Ariano nel Polesine Riccardo Camisotti con la fidanzata Irene. “Finalmente la bella stagione è arrivata e siamo qui ad assaporarci un pomeriggio di sole e di mare in pieno relax. Speriamo che sia di buon auspicio per tutta la stagione balneare”.   (Barbara Braghin)