Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

SUMMER Testata-NS testina-sito
Settimanale di informazione della diocesi di Chioggia, redazione: Rione Duomo 735 - tel 0415500562 nuovascintilla@gmail.com
Menu

NO al GPL: un primo successo, ma non bisogna fermarsi

Il 9 maggio 2017 il dirigente del Settore Urbanistica, ha ordinato il ripristino dello stato dei luoghi del deposito GPL in Val da Rio! Dobbiamo dire che il momento è davvero importante e ci riempie di soddisfazione poter affermare che abbiamo contribuito a far chiarezza sulla mancanza dell’autorizzazione paesaggistica. Questo era uno degli obiettivi da perseguire, ma rimangono altre criticità da far emergere, quali ad esempio la sicurezza dei cittadini, l’impatto che tale deposito avrà sull’ambientale e sull’economia della città tutta, per poter davvero mettersi al sicuro da inevitabili ricorsi che la Ditta metterà in atto. Noi continuiamo nella battaglia e sappiamo che la stragrande parte dei cittadini di Chioggia sono solidali nel dire NO a questo deposito di GPL. Venerdì 12 maggio presso il Cinema Don Bosco abbiamo invitato gli amici di Viareggio a raccontarci la loro tragica esperienza: un vagone ferroviario deragliato, contenente mc. 30 di GPL è scoppiato ed ha causato 32 morti! In Val da Rio stanno costruendo un deposito di mc. 9.000!

Li abbiamo invitati non per fare terrorismo né strumentalizzare il dramma di Viareggio ma perché è importante riflettere insieme sui problemi relativi alla sicurezza delle persone che depositi di tale tipologia troppo vicini alle abitazioni inevitabilmente causano, anche se costruiti con tecnologie nuovissime, infatti sono classificati dalla Legge Italiana come “depositi a rischio di incidente rilevante”. Gli amici di Viareggio ci hanno lasciato un messaggio forte e chiaro: bisogna essere determinati e non delegare a nessuno questa che è anche una battaglia di civiltà! In questi giorni il Comitato NO GPL sta procedendo con azioni legali mirate a far emergere tutte le incongruenze, tutte le questioni “fumose” del progetto, per questo motivo chiediamo ai Cittadini di Chioggia una partecipazione anche economica, chiediamo di contribuire alle spese che stiamo sostenendo per l’assistenza legale e le iniziative che continueremo a promuovere, fino ad oggi autofinanziate. La raccolta fondi sarà fatta: 1) presso i banchetti “No Gpl” presenti tutti i giovedì a Chioggia con presidio davanti ai Vigili Urbani; sarà rilasciata regolare ricevuta; 2) con bonifico bancario codice IBAN: IT77 X087 2820 9010 0000 0030 968 Banca patavina credito cooperativo di Sant’Elena e Piove di Sacco, filiale Chioggia - Comitato No Gpl Chioggia - Causale: sostegno assistenza legale NO GPL Chioggia; 3) contattando il Comitato “No Gpl Chioggia” alla e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure nella pagina facebook: Comitato No deposito GPL Chioggia.

Chioggia, 15/5/2017

Roberto Rossi