Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

SUMMER Testata-NS testina-sito
Settimanale di informazione della diocesi di Chioggia, redazione: Rione Duomo 735 - tel 0415500562 nuovascintilla@gmail.com
Menu

Attualità

Legge sullo “ius soli”

POLITICA E SOCIETA’ - Cosa prevede il testo in discussione al Senato?

SenatoIl titolo completo è “Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 91, e altre disposizioni in materia di cittadinanza”. Nel dibattito pubblico e nelle cronache è nota come legge sullo ius soli e riguarda il diritto alla cittadinanza dei bambini stranieri nati in Italia (lo ius soli, appunto, il diritto che nasce dal legame con un territorio). In realtà il disegno di legge appena arrivato all’Aula del Senato, dopo essere stato approvato dalla Camera il 13 ottobre del 2015, è molto più articolato.

A essere precisi, nel nostro ordinamento il principio dello ius soli (ben noto al diritto romano) già esiste, proprio in virtù della citata legge 91, secondo cui lo straniero nato in Italia e che vi abbia risieduto legalmente senza interruzione fino alla maggiore età, diviene cittadino al raggiungimento di quest’ultima. Ma quella legge risale a un quarto di secolo fa e negli anni la situazione è profondamente cambiata. A guardarla con occhi sgombri da pregiudizi e da schemi ideologici, la necessità di considerare italiani ragazzi che sono nati nel nostro Paese, che parlano italiano con l’accento di uno dei nostri tanti dialetti e magari tifano per una squadra di calcio della nostra Serie A, appare in tutta evidenza un fatto di equità e di civiltà. Vediamo in sintesi i punti principali della legge in discussione a Palazzo Madama.

Read more: Legge sullo “ius soli”

Sguardo retrospettivo alle elezioni

Bassa l’affluenza

Movimento 5Stelle escluso dai ballottaggi principali

ElezioniBassa affluenza alle urne, appena sopra il 60% (oltre 6 punti in meno rispetto alla tornata precedente). Movimento 5Stelle escluso da tutti i ballottaggi nei centri principali, in cui si confronteranno quasi ovunque centro-sinistra e centro-destra, con una prevalenza di quest’ultimo. Quindi un ritorno delle coalizioni, peraltro tra soggetti che a livello nazionale sono invece divisi, insieme a un boom delle liste civiche, alternative ai partiti tradizionali ma spesso anche espressione delle stesse forze. Questi i dati principali delle elezioni comunali che si sono svolte domenica 11 giugno con un elettorato potenziale superiore ai 9 milioni di cittadini. Tra gli oltre 1.000 Comuni interessati, anche 25 capoluoghi di Provincia e in particolare 4 capoluoghi di Regione. Vediamo in sintesi i risultati quando ormai i dati sono ben definiti anche se in alcuni casi non formalmente definitivi.

Read more: Sguardo retrospettivo alle elezioni

Rei: misura per avviare un processo

LOTTA ALLA POVERTA’ - Punti forti e questioni da risolvere nel “Reddito di inclusione”

conta-i-soldiA partire dal 2018 ci sarà il Rei (Reddito di inclusione), che prevede un sostegno per i più poveri da € 188 a 488 a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare. Si tratta di una misura che andrà in soccorso a circa 660.000 famiglie in stato di povertà assoluta, le quali dovranno provare attraverso l’Isee la loro condizione

Il motore è avviato. L’Italia tra poco avrà una misura per il contrasto sulla povertà. Eravamo rimasti gli unici in Europa a non avere una misura di sostegno al reddito per i cittadini in stato di deprivazione. A partire dal 2018, invece, ci sarà il Rei (Reddito di inclusione), che prevede un sostegno per i più poveri da € 188 a 488 a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare. Si tratta di una misura che andrà in soccorso a circa 660.000 famiglie in stato di povertà assoluta, le quali dovranno provare attraverso l’Isee la loro condizione.

La logica del Rei è corretta. In parallelo al sostegno monetario si dovranno proporre ai beneficiari alcuni percorsi di inserimento nel mondo lavorativo. Un modo per promuovere i cittadini affinché possano uscire dalla loro condizione. Ci sono però alcune osservazioni da tenere presente perché la misura possa essere rivista e migliorata in futuro.

Read more: Rei: misura per avviare un processo